Titolo welter: nuovo avversario per Rigamonti

Titolo welter: nuovo avversario per Rigamonti

Felipe Nilo, avversario originario per il titolo dei 77 kg Venator FC contro Rigamonti, si è infortunato ad un ginocchio e quindi non potrà partecipare al Venator FC 4 del prossimo 19 maggio

È notizia di tre giorni fa l’infortuno di Felipe Nilo ad un ginocchio, comunicato anche apertamente attraverso il suo profilo Instagram. Il brasiliano si augura, nello stesso post del social network, di poter partecipare già alla prossima edizione del Venator, magari proprio nuovamente per il titolo, ipotizzando che il suo avversario originario, Roberto Rigamonti, vinca il titolo con un suo sostituto nella serata del 19 maggio.

View this post on Instagram

🇮🇹 Nella vita dovremmo fare decisioni che sono difficili per noi. Oggi è uno di questi giorni, giorno di fare decisioni. Sfortunatamente lascerò qui il Card di @venatorfc_official in Italia. Ho avuto una lesione estremamente seria al ginocchio, che ha causato un edema subcondrale conducendo a una condropatía grado IV. Ho anche avuto uno stiramento del legamento collaterale mediale,  che ha causato una rottura grado II. Ho anche rotto il legamento crociato posteriore. Tutto questo è successo in um modo che possiamo definire fatalità. Chi è vicino a me lo sa quanto mi sto dedicando, quanto mi sto allenando e quanto sono determinato. Quest’ anno ho partecipato a tre competizioni e le ho vinte tutte. E adesso starei disputando un cinturone ma sfortunatamente non potrò partecipare. Sono triste, ovviamente, pero sono ancor pìu determinato e tornerò presto. Voglio ringraziare e dire al presidente @frank.merenda che sto lasciando il card , ma non sto lasciando il VenatorFC. Oggi mi sento parte di questa famiglia e in ottobre voglio essere lì, sull’ ottagono di Venator cercando ciò è che mio: IL MIO CINTURONE e dando a tutta l’ Italia lo spettacolo che si merita. Non sono qui per giocare, ma si per vincere e vedere il publico felice. Al mio avversario ROBERTO RIGAMONTI, grazie per dare spettacolo anche prima di combattere. Goditi questo cinturone, se lo conquisti, perche in ottobre verrò a prendermelo, con assoluta certeza. #italia #milão #lesione #italy #training #successo #mma #bodytech #mundobt #delariva #selfdefense #gymlife #saúde #muscle #submission #sucesso #judo #fight #jiujitsu #nopainnogain #trabalho #fighting #champion #bjjlifestyle #foco #blackbelt #fighter #determination #motivation #bjj

A post shared by Felipe Nilo MMA (@mmafelipenilo) on

Non appena appresa la notizia anche in maniera ufficiale ci siamo subito organizzati per trovare un sostituto in short notice a Rigamonti, che era comunque intenzionato a voler partecipare al Venator FC 4. È stato relativamente facile, seppur impegnativo, trovare un guerriero pronto ad accettare con un preavviso di 12 giorni un match titolato contro una macchina da guerra come Rigamonti. Ma il Team Nogueira dal quale proviene il sostituto di Felipe Nilo non è certo un novizio della gabbia, lui è Mauricio Reis Carneiro de Sousa semplice noto come Mauricio Reis.

Posted by Mauricio Reis on Sunday, January 1, 2017

 

Il suo score parla chiaro: 16 vittorie e 10 sconfitte, combatte da professionista dal 2004 collezionando vittorie anche su un attuale UFC come Iuri Alcantara, e avendo affrontato in Brasile atleti del calibro di Rafael dos Anjos. Normalmente compete nella categoria inferiore, i pesi leggeri (70 kg), ma visto il poco preavviso e lo stato di continuo allenamento in cui si mantiene nel Team Nogueira, ha dichiarato che non sarà un problema per lui effettuare un taglio del peso più blando ed essere competitivo anche nei pesi welter (77 kg).

Saputo il nuovo avversario Rigamonti non ha avuto un solo istante d’esitazione: ha accettato con la stessa convinzione con cui mesi fa accettò di competere per il titolo dei pesi welter Venator FC!

The measure of a man is what he does with power.

Posted by Roberto SUPERNATURAL Rigamonti on Sunday, January 24, 2016

 

Ovviamente il cambio di avversario in short notice rappresenta un problema per entrambi gli atleti, sia per chi accetta la sostituzione poichè deve trovarsi comunque in una forma fisica competitiva, sia per chi si trova sostituito l’avversario: gameplan da modificare quasi integralmente, a volte difficoltà nel reperire informazioni funzionali ad una nuova strategia, pressione mediatica e psicologica nell’affrontare quasi al buio un avversario (in questo caso) brasiliano ed esperiente come Reis.

Roberto Rigamonti si dimostra ancora una volta un atleta dall’alta professionalità, estremamente pronto e motivato ad affrontare anche mentalmente gli imprevisti ed un assoluto agonista nel non avere tentennamenti o ricontrattazioni burocratiche di alcun tipo, pur di rincorrere un titolo ambito come quello dei 77 kg Venator FC.

Aumenta quindi l’hype per sabato 19 maggio all’interno della roboante cornice del Fabrique Milano, dove il Venator FC 4 ridarà nuovo lustro alle MMA italiane nel mondo. Ben 4 titoli saranno messi in palio e la main card sarà ricca di incontri al vertice della spettacolarità, compresa una under card con regolamento IMMAF, dove scoveremo i campioni Venator del futuro!

Tutte le info su questa memorabile serata, compresa l’intera card e i relativi orari, le trovate qui.

La Venator Live Experience invece è un esclusiva di questo link, l’unico modo sul web per assicurarsi la partecipazione al nostro quarto evento!

IL CACCIATORE È TORNATO, CHI SARÀ LA PREDA ORA?

2018-05-11T17:00:11+00:00